Tu sei qui

Astolfo Lunardi

Astolfo Lunardi6 febbraio 1944

Lo scorso 6 febbraio si è celebrata una ricorrenza molto significativa per il Lunardi. Infatti, quel giorno, è stato il 70esimo anniversario della fucilazione di Astolfo Lunardi, insieme a Ermanno Margheriti. La fucilazione venne ordinata dal governo della Repubblica Sociale Italiana, che era stato proclamato poco dopo l’8 settembre 1943. Il luogo in cui l’esecuzione avvenne è proprio vicino al luogo dove adesso si trova l’Istituto Lunardi: il Poligono di tiro di Mompiano, adiacente alla Scuola Edile, dove i nostri alunni si recano spesso a fare Educazione fisica.
Un bellissimo e ampio articolo del Giornale di Brescia del 5 febbraio 2014 ricorda le figure di Lunardi e di Margheriti, le tristi vicende della loro cattura, la drammaticità del processo sommario cui furono sottoposti, la tragedia della condanna a morte. Lunardi cercò fino all’ultimo di addossarsi tutte le “colpe” per scagionare Margheriti, che aveva solo 24 anni. Ma il suo gesto non servì a nulla. All’annuncio della condanna alla pena capitale, Margheriti scoppiò in un pianto disperato, ma si riprese subito e riuscì a scrivere una stupenda lettera alla madre: “Mamma, abbi fede in me e nella mia idea (…) Il mio sacrificio non sarà il solo e il mio sangue sarà versato per un ideale”.
Alle 4 di mattina del 6 febbraio 1944 vennero fucilati. Si potrebbe dire, citando il titolo di un celebre film: I sogni muoiono all’alba … Invece quei sogni non morirono, ma continuarono a vivere in milioni di persone, fino alla Liberazione del 25 aprile e fino ad oggi, fino a noi.
Lunardi pagò un prezzo altissimo per i suoi ideali: la vita. Potremmo tranquillamente dire che fu un eroe. Anche se, forse, ci piace ancora di più ricordarlo con le parole di Mino Martinazzoli, nel discorso che fece qui, in occasione della posa della lapide che si trova all’ingresso della nostra scuola: “Astolfo Lunardi è stato niente di più e niente di meno che un uomo libero”.

Format realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Adattato per l'IIS Lunardi da Antonello Ratta, webmaster di istituto.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.